Attività sportive (4)

Recenti studi* sull’attività fisica e lo sport nell’età evolutiva hanno evidenziato come, nell’avviare i soggetti in età evolutiva alla pratica di una qualsiasi attività motoria, sia indispensabile che i programmi di allenamento rispettino le caratteristiche morfologiche e funzionali dei piccoli sportivi interessati.

In generale, tali programmi devono in maniera preponderante essere dedicati al miglioramento di tutte le qualità fisiche del soggetto, dando però maggior spazio all’apprendimento delle tecniche sportive ed all’incremento delle qualità fisiche non necessariamente allenabili attraverso elevati carichi di lavoro.

In particolare la destrezza, la rapidità di esecuzione e la mobilità articolare sono elementi che devono essere preponderanti nelle attività sportive rivolte ai bambini ed agli adolescenti mentre le qualità relative alla forza muscolare possono essere potenziate più in là nel tempo, a sviluppo puberale avvenuto.

Il requisito fondamentale in età giovanile è la «multilateralità» del programma di allenamento, il cui scopo principale deve essere sempre quello di ottenere un miglioramento globale di tutte le qualità fisiche e psicofische così da consentire al ragazzo una maggiore duttilità e la possibilità nel tempo di margini di miglioramento più ampi.

I metodi di lavoro non devono mai tralasciare la caratteristica di risultare interessanti e piacevoli; solo così l’allenamento sportivo può diventare «gioco organizzato».

* ATTIVITÀ FISICA E SPORT IN ETÀ EVOLUTIVA - Giovanni Caldarone - Giovanna Berlutti - Michelangelo Giampietro – Raffaella Spada. (Copyright CENTRO DOCUMENTAZIONE SCIENTIFICA MENARINI)

Il Minibasket

Il Minibasket (2)

PREMESSA

Con il Giocosport Minibasket viene scoperto il gioco e i suoi valori, dedicando maggiore attenzione al mondo del bambino, ai suoi interessi e alle sue motivazioni, alla sua voglia di muoversi, di confrontarsi con gli altri, di affinare le capacità senso percettive e gli schemi motori e posturali, di conoscere gesti e movimenti nuovi, in funzione di una preparazione multilaterale.

Il corso si svolge con istruttori accreditati presso la F.I.P. (Federazione Italiana Pallacanestro).


IL MONDO DEI BAMBINI

  • Le attività motorie e sportive sono un contributo alla crescita affettiva, sociale, morale e cognitiva.
  • Il gioco è una esigenza di tutti, è un’attività della fantasia immaginativa.
  • Il gioco è l’attività primaria del bambino: attraverso il gioco il bambino conosce il proprio corpo, lo controlla, lo usa nei modi più svariati, prende conoscenza dei propri gesti, esplora l’ambiente, consolida gli schemi motori, crea un ponte fra realtà e l’immaginario.

 

IL GIOCO

Il gioco deve essere attività motoria e l’attività motoria deve essere gioco. Il bambino per diventare adulto deve arrivare progressivamente a praticare lo sport, iniziando a “Giocare lo Sport”. Attraverso le esperienze motorie e sportive il bambino migliora gli apprendimenti, il comportamento, il carattere, accetta le regole del gioco e i compagni.

IL GIOCOSPORT MINIBASKET

  • Il Minibasket è un potente mezzo di educazione motoria e sportiva
  • Il Minibasket è un gioco – sport collettivo
  • La palla è amica del bambino, è un mondo magico che gira, rotola, rimbalza, scappa, è qualcosa di vivo che invita al gioco
  • Giocare con la palla permette la conoscenza del proprio corpo, dello spazio e del tempo
  • Giocare con la palla provoca il piacere di manipolare, di prendere, di stringere, di lanciare, di palleggiare.

Finalità

  • La conoscenza e la percezione del proprio corpo
  • Lo sviluppo degli schemi motori di base
  • L’educazione e lo sviluppo delle capacità motorie
  • Coordinazione dinamica generale
  • Equilibrio
  • Strutturazione e organizzazione
  • Orientamento del proprio corpo nello spazio – tempo
  • La comprensione dei significati sociali e culturali del gioco e dello sport minibasket attraverso le esperienze vissute
  • L’educazione all’agonismo
  • Momenti di confronto sportivo.

Visualizza articoli ...
Ping Pong Kids

Ping Pong Kids (1)

PREMESSA

Il PingPong Kids rappresenta un'occasione per i bambini di conoscere e praticare lo sport, in particolare il tennistavolo.

L'obiettivo non è solo la pratica del tennistavolo ma anche quello di stimolare i ragazzi sollecitando le abilità motorie e le competenze sportive attraverso dei processi di sviluppo fisico, mentale, emotivo, sociale e favorendo ove possibile l'acquisizione dei principi dell'organizzazione sportiva.

Il corso si svolge con istruttori accreditati presso la F.I.Te.T. (Federazione Italiana Tennis Tavolo).

Ping Pong Kids

LE ATTIVITA'

L'istruttore federale di tennistavolo proporrà ai bambini attività e situazioni che consentiranno loro di acquisire informazioni utili a diversi scopi:

  • imparare a conoscere il proprio corpo;
  • imparare a gestire gli attrezzi
  • conoscere un gioco di regole
  • organizzare una logica di confronto

Essendo il tennistavolo considerato attività di destrezza fine, l'istruttore non può perdere di vista l'esigenza di proporre attività ed esercitazioni aqdeguate alla situazione, al gruppo con cui opera e quindi anche alla complessità delle abilità da acquisire. La costruzione di tali abilità è necessariamente frutto di un percorso d'insegnamento preciso e graduale.

 OBIETTIVI E CARATTERISTICHE

  • Impugnatura corretta
  • Colpire un oggetto
  • Saper lanciare e riprendere un oggetto
  • Spingere o colpire la pallina con impatto pieno oppure tangenziale
  • Corretto utilizzo dell'avambraccio e del polso
  • Impatto in differenti momenti della parabola di rimbalzo
  • Ritmo esecutivo
  • Precisione
  • Indirizzare un oggetto dove c'è l'avversario

Visualizza articoli ...
Corsi di karate

Corsi di karate (1)

PREMESSA

Il karate è un'attività completa ed una filosofia di vita.

La disciplina del karate, grazie all’utilizzo di tutti e 4 gli arti e un’infinita varietà di posture e schemi motori, risulta una delle pratiche sportive più complete.

Praticare questa disciplina contribuisce ad irrobustire la struttura ossea, articolare e muscolare; è un eccellente esercizio per la coordinazione; insegna la respirazione diaframmatica (naturale), sviluppa un'eccezionale prontezza di reazione e un grado elevato di attenzione.

Insegna il rispetto per gli altri e per il mondo che ci circonda, sviluppa grande autocontrollo ed equilibrio psicofisico.

Il corso si svolge con istruttori accreditati presso la F.I.J.L.K.A.M. (Federazione Italiana Judo, Lotta, Karate e Arti Marziali).

 

Visualizza articoli ...
Riprendono, a partire da martedi 4 ottobre 2016, i Corsi di karate per bambini, adulti e diversamente abili dai 3 ai…
A decorrere dal mese di ottobre, alla SCUOLA AGAZZI partono i corsi del Ping Pong Kids per gli alunni dai 4…

Organizzazione per l'a.s. 2013/2014

Ripartono, alla SCUOLA AGAZZI, i corsi di Minibasket per gli alunni dai 5 ai 10 anni. Le attività cestistiche sono aperte…
Luogo, durata e tempi dei corsi Durata: dal 1 ottobre al 30 maggio Frequenza: Mercoledì e Venerdì dalle ore 16,00 alle…
Top